La storia

1941 Nasce a Pianezza da madre italiana e padre ungherese, da cui eredita la passione per il disegno, la pittura e la scultura.
1969 E’ a Parigi e fa parte della corrente avanguardista del Quartiere Latino.
Gli viene conferito il Grand Prix – Galerie Duncan – Rue de Seine.
1970 E’ a New York, espone poi a Philadelphia, Washington, Hardford e Baltimora.
1971 Prima esposizione a Portofino e conquista il pubblico italiano
1972 Sede dell’Automobile Club di Torino detiene ed espone la tela dedicata a Nino Farina, primo campione del mondo di Formula Uno
1973 Fiera di Milano, il primo modello di Suzuki RV90 importato in Italia porta la firma del Maestro, ora si trova nella sede della Suzuki in Giappone
1983 Una sua tela diventa il simbolo del congresso dei Delegati mondiali dell’ UNICEF. Grande e spettacolare esposizione alla Castelluccia a Roma
1984 Esposizione di grafica al Laforet Museum di Tokio
1985 Opere sono all’Associazione Francese Bilan de l’Art Contemporaine a Dallas – Texas
1986 La grande tela raffigurante Papa Giovanni XXIII benedicente – Convento dei Padri Francescani di Baccanello (BG)
1987 Ritratto alla First Lady degli Stati Uniti Nancy Regan
1988 Apre la Galleria in permanenza a Santa Margherita Ligure
1989 Esposizione al Centre Pompidou di Parigi
1990 Esegue l’opera ufficiale che celebra l’unione della Comunità Europea
1991 Apre lo Studio di Portofino
1992 Alcune sue opere illustrano i testi per le cinque classi elementari – Casa Editrice Piccoli; Il calendario artistico annuale diventa oggetto di collezione
1994 Studio e rappresentanza fissa a New York
1995 Award Gold Medal all’Artdex International North America – Seattle;
Espone all’Art Expo di New York per 6 anni consecutivi e Las Vegas
1996 E’ stato nominato Ambasciatore Artistico di Portofino e Santa Margherita Ligure nel mondo
1997 Ospite d’onore – Università Hofstra di New York
1998 Expo a Palazzo Scaglia di Verrua – Torino. Ospite d’onore alla Hofstra University – New York. In permanenza alla Spring Lake Gallery – New Jersey
1999 Mostra antologica – trent’anni di attività artistica – Palazzo Comunale – Pianezza (Torino)
Ospite d’onore all’University Seton – New Jersey
2000 Ospite d’onore – Nassau County University di New York
2001 Esposizione al Crans-Ambassador, Crans-Montana – Svizzera
2004 Omaggio della città di Sanremo con un’esposizione nei saloni liberty del Casinò
2005 Valle d’Itria, Ceglie Messapica. Per la prima volta opere contemporanee sui trulli antichi
2006 XX Olimpiade di Torino. Il dipinto “Insieme per vincere” è il logo dei Trofei Olimpici.
2007 Il dipinto “La fiamma” diviene l’emblema italiano delle Olimpiadi future. Esce la pubblicazione dei primi due volumi monografici delle pitture, Stendhal Editore.
2008 Torino, Forum Internazionale del Veicolo Storico. Un suo dipinto è il logo della manifestazione. Meltzeid è relatore sul tema: “L’automobile opera d’arte”.
2009 Pescara, XVI Giochi del Mediterraneo, prima esposizione in Casa Italia.
San Pietroburgo, Galleria Serebrjakova, mostra e permanenza.
2010 Johannesburg, Campionato Mondiale di football, esposizione in Casa Italia.
Vancouver, Canada, XXI Olimpiade Invernale, esposizione e catalogo, Casa Italia CONI.
Venezia, Galleria Primopiano, esposizione e permanenza.
2011 Roma, 150 anni dell’Unità d’Italia. 3 mostre: Chiostro Bramante, Domus Talenti e Lab. Mediteraneum.
54a Biennale di Venezia, Padiglione Italia, Palazzo Nervi Torino, presenza.
2012 Londra, XXX Olimpiade, Casa Italia CONI, esposizione e catalogo.
Il calendario artistico viene pubblicato ininterrottamente da venti anni.
Porsche Italia, Meltzeid personalizza dipingendo una vettura Panamera. Il cofano di una Cayman dipinto da M. fa parte della Collezione Cofani d’Autore, v. catalogo.
Viene pubblicato il terzo volume monografico dei dipinti, Stendhal Editore.
2013 Luglio, esposizione personale nel Castello di Mango (Cn) con tre concerti di musica classica.
Settembre, il dipinto “Isotta la leggenda” è il logo del Concorso di Eleganza per Automobili indetto dall’ASI nel Castello del Valentino di Torino.
Esegue il dipinto che ricorda i 110 anni della Harley Davidson. In ottobre lo Studio d’Arte del Tigullio torna sul Lungomare di Santa Margherita Ligure. A Milano in novembre viene presentata in anteprima l’ opera ,”Il mozzico”, la prima delle cinque che verranno esposte all’ArtExpo Universale del 2015.
Milano, dicembre, esposizione personale alla Galleria Statuto 13 in Brera.
Roma, dicembre, esposizione delle tele improntate al gioco del golf al Club House Marco Simone di Laura Biagiotti.
Dicembre, Bari, esposizione cromoarteterapeutica al Polymedic Center.
2014 Maggio, Cina, esposizione all’Asia Contemporary Art Fair di Hong Kong.

In 45 anni di attività ha effettuato oltre 300 esposizioni personali.
Dal 2000 esiste un suo completo e aggiornato sito Internet.

Artista Piemontèis Ancheuj Guglielmo Meltzeid

A nass a Pianëssa `l 2 ëd fërvé dël 1941 da pare ungherèis e mare italian-a (Pianëssa). La passion për ël disegn a la pija an ardità dal pare, professor ëd pitura e scoltura. Ant ël 1969 a l’é a Paris e con na personal a la stòrica Galerie Duncan an Rue de Seine a vince ël Grand Prix. A ven anvità ant j’ USA. L’ann apress a espon a New York, Philadelphia, Washington, Hardford e Baltimora.
Tornà an Italia a espon a Portofino e , peui, a la Viotti `d Turin dova soa mostra a l’é tuta amprontà al tema dij condissionament. A chërd ant la capacità `d divolgassion ëd l’art travers la gràfica e a frequenta cors për amprende le técniche dla pontasëcca, dl’aquafòrt e dl’aquatinta, la serigrafia e la litografia.
Dal 1972 a l’é present sij Catàlogh nassionaj e strangé pi avosà. Ant ël 1983 a anandia la colaborassion con l’UNICEF con na granda esposission a la “Camilluccia” `d Roma. Un sò quàder a dventa `l simbol dël Congress dij Delegà mondiaj ëd l’UNICEF. Ant ël 1987 a fa conossensa con ël President USA d’anlora: Ronald Regan e a-j fa `l ritrat a la First Lady Nancy. A son sì tante le sità, spatarà `nt ël mond, che an costi ani a gòdo la vista `d soe euvre, ch`a l’é malfé elencheje; autërtant impossìbil di `d tuti ij premi e j’onorificense meritá mersì a soa art. I ricordoma, contut, che `nt ël 1995 a vincc a Seattle l’Award Gold Medal all’ Artdex International (Nòrd América) për ël pì vajant messagi coltural ëd l’ann con l’euvra “Ansema për vince” e che `nt ël 1996 a ven nominà Ambassador artìstich ëd Portofino e Santa Margherita Lìgure ant ël mond. A parlo `d chiel riviste d’art e giornaj amportant coma Illustrated New, America Oggi, Newsday, New York Newsday, e fin-a l’autorévol New York Times.
Ant ël 1999, an ocasion dij trant’ani d’atività artìstica, ël Comun ëd Pianëssa a-j dédica na grande mostra antològica. A la presento ij crìtich Angelo Mistrangelo e Gian Giorgio Massara. I na cujuma quàich pensé:
“…La ricerca espressiva di Guglielmo Meltzeid si configura con una nitida elaborazione dell’immagine scandita da una luce limpida che esalta la rappresentazione. Una luce che sottolinea un percorso che ha attraversato le correnti dell’arte del secolo Novecento mantenendosi fedele a un accentuato realismo, a cadenze vicino a certe soluzioni della Pop Art, a scorci di interni ricchi di oggetti, di storie, di riferimenti con un’infanzia ritrovata…” (Angelo mistrangelo)
“…Anche il tremolo delle acque di Portofino e di Santa Margherita diviene motivo principale di una bella tela, nella quale il primo piano della sabbia, lo spumeggiare delle piccole onde, il fondale oppure l’azzurro del mare aperto si fanno poesia…” (GianGiorgio Massara) 

Tratto da Piemonteis Ancheuj, Dzèmber 2000